Muscoli “Tridà”

Piatto dell’antica cucina spezzina di fine ‘800

Si fanno aprire i muscoli, si tolgono dalle valve, si saltano in olio, aglio, prezzemolo, peperoncino; si sfumano con un po’ di vino bianco ligure, si “triturano”, lasciando i più grossi interi e s’aggiunge infine profumo di timo.

Il composto ottenuto si spalma su crostini di pane casereccio, si decora con 1/2 muscoli più grossi.

Aggiungendo olio e pomodorini freschi e sminuzzati, si ottiene un ottimo condimento per spaghetti o trofie.

Vi aspettiamo al nostro ristorante per farvi assaggiare la nostra versione.

Garantitevi un pranzo o una cena bevande incluse SOLO con i dining bond.

Per info, prenotazioni o solo per salutarci: +39 328 4688876

Polpo degli zavorristi

Piatto della vecchia cucina di Portovenere

Il polpo va fatto bollire, liberato dalla pellicina, e messo, a tocchetti, per 15/20 minuti in aceto bianco e poca acqua.
Asciugato si tritura nel frullatore (anticamente si pestava al mortaio) sino a farne una pasta.
La stessa va bene amalgamata in padella, a caldo, con salsa di prezzemolo, aglio, olio, aceto, capperi e pepe.

Indispensabile riposo 24 ore.

Si conserva sott’olio e si spalma su crostini (anticamente gallette) per aperitivi accompagnato da olive liguri. Può essere usata con aggiunta di olio e salsa di pomodoro, come base di un ottimo sugo per la pasta.

Vi aspettiamo al nostro ristorante per farvi assaggiare la nostra versione.

Garantitevi un pranzo o una cena bevande incluse con i dining bond.

Per info, prenotazioni o solo per salutarci: +39 328 4688876